Posted by: admin


Sono loro... si, i rimedi della nonna, quelli che aiutano chi non può permettersi costosissimi massaggi nei centri estetici o creme miracolose, senza parlare poi del ritocchino dal chirurgo estetico!!

E di certo per chi, come me, non ha uno stipendio da favola e tanta cellulite da combattere, in certi periodi bisogna ingegnarsi e aprire la dispensa!!! Eh si...perché spesso per migliorare il proprio aspetto basta usare ingredienti che abbiamo in casa normalmente o che è davvero facile reperire. Contro la cellulite in particolare si possono fare in casa dei bagni rassodanti e degli impacchi che migliorano molto la tonicità della pelle!

Iniziamo da un bel bagno,rilassante e tanto utile se facciamo sciogliere nell'acqua calda 500 gr di sale del Mar Morto oppure di normale sale grosso. Poi aggiungiamo acqua fredda perché, per proteggere la bellezza delle nostre gambe anche dalla comparsa dei temuti capillari, non va affatto bene immergersi in acqua troppo calda. Il sale, quindi, nostro amico e nemico, perché è proprio lui che, se ne abusiamo a tavola diventa una concausa della ritenzione idrica sulle gambe, ma nella vasca da bagno ci aiuta a combatterla! D'altronde avrete sicuramente notato come migliora l'aspetto delle vostre gambe durante una lunga vacanza al mare in cui facciamo bagni e camminiamo nell'acqua salata!! In fondo si tratta solo di replicare a casa quell'effetto benefico!!!

Per migliorare invece la tonicità dei tessuti, basta fare un po' di riciclo! Se infatti invece di buttar via i fondi di caffè, li conserviamo, possiamo preparare un impacco da spalmare sulle zone critiche perché la caffeina è uno stimolante del microcircolo della pelle. Abbiamo quindi solo bisogno di alcuni fondi, 4 cucchiaini di cacao, un cucchiaio di olio d'oliva e, se il composto non è abbastanza compatto, un po' di acqua calda. Dopo aver applicato il preparato sulle gambe, possiamo usare della carta trasparente per farlo assorbire ancora meglio e lasciamolo in applicazione per circa 30 minuti! Sono sicura che se provate questo rimedio 3 volte alla settimana già dopo un mese la vostra pelle avrà un aspetto molto più elastico e tonico!

Posted by: admin

Mi sto concedendo un week-end rilassante e  non potevo non fare una maschera al viso togliendo qualche impurità di troppo!

A volte se mi "regalo" una pulizia del viso ben fatta, l'estetista applica una maschera lenitiva o super idratante. A casa però ne uso solo una a base di argilla verde e propoli che compro in erboristeria, ma che potreste facilmente preparare in casa! L'argilla verde è particolarmente adatta a chi ha una pelle mista o grassa e in particolare a chi ha problemi di piccoli inestetismi cutanei, punti neri o addirittura di acne, perché ha un'importante proprietà antinfiammatoria e antiossidante.

Da giovane spesso si puo' avere una pelle del viso che, incerte zone tende ad essere unta, anche se poi con la crescita si normalizza, per cui si potrebbe usare una maschera all'argilla bianca, che è più delicata e indicata anche per le pelli sensibili.


NutriXant® ha delle proprietà funzionali importanti per la pelle e gli studi clinici hanno mostrato che l'astaxantina naturale ha un potere ristrutturante sul derma profondo ed è efficace anche contro gli inestetismi della pelle dovuti all'invecchiamento...da abbinare quindi ai trattamenti topici come quelli che vi sto descrivendo per una azione di "skincare" dall'interno.

Se decidete allora di preparare una maschera all'argilla in casa potete aggiungere alcuni oli essenziali e ingredienti più adatti al vostro tipo di pelle.

Ad esempio se avete una pelle normale basta aggiungere un cucchiaino scarso di olio di germe di grano. Se ne avete una sensibile sarebbe bene aggiungere un po' di infuso alla malva e qualche goccia di olio di Rosa mesqueta. Per le pelli grasse potete invece aggiungere all'impasto un cucchiaio di succo di limone fresco.

Dopo averla applicata al viso di solito la pelle sotto lo strato della maschera sembra che inizi a tirare, ma è normalissimo quindi non preoccupatevi!

Ad ogni modo la pelle deve essere detersa bene prima della maschera, quindi passate del latte detergente sul viso e siate sicure di aver eliminato tutte le tracce del trucco. Io personalmente la applico dopo aver fatto anche una umidificazione calda preliminare con il vapore, perché così i pori della pelle sono ben aperti e recettivi ai principi della maschera.

Come vi ho già detto la maschera tende a seccare la pelle quindi dopo averla tolta normalmente, lavando il viso con acqua tiepida, non sono avara con la crema idratante e ne applico uno strato generoso. La pelle dopo sarà morbidissima e davvero purificata! Se la sensazione vi piace, come in effetti piace a me, potete averla su tutto il corpo aggiungendo nella acqua della vasca 4 pugni di argilla fine. Non preoccupatevi perché spostando l'acqua con le braccia o attivando l'idromassaggio l'argilla non si deposita  e quando finite potete sciacquare la vasca normalmente perché non intasa le tubature!!

Buon trattamento a tutti!



Posted by: admin

Come vi ho già accennato nel precedente articolo, uno dei miei acquisti  nelle meravigliose Filippine è stato un olio di cocco per il corpo. Io di solito uso quello alle mandorle, adatto a tutti i tipi di pelle e del quale  adoro il profumo, ma, in un paese dove il cocco è praticamente ovunque, era impossibile non provare questo nuovo prodotto!

Devo dire che il suo profumo "fa" davvero estate e io lo trovo piacevole e superidratante! Perfetto da usare dopo le giornate di sole o per chi ha la pelle troppo secca!

Tra i suo effetti benefici ci sono quello lenitivo, antiossidante e preventivo delle scottature. Proprio per questo è molto usato nelle creme solari. Inoltre ha un'importante proprietà ammorbidente che lo rende perfetto da usare nei balsami per capelli e, appunto, per il corpo. In generale miei cari lettori, tutti gli oli vegetali di originale naturale sono adatti ad aiutare la nostra pelle a mantenere la sua funzione di barriera, perché ricchi di acidi grassi insaturi e, in base alle diverse sostanze della pianta dalla quale vengono estratti, hanno diverse funzioni terapeutiche e cosmetiche.

Un esempio diverso?...per combattere le scottature e la couperose è utilissimo l'olio di sesamo, che ha una funzione tonicizzante e stimolante. Di quest'ultimo però il sentore
intenso non è amato da tutti, ma so già che, durante il mio prossimo week end lungo nelle Filippine, uno dei amici ne avrà assolutamente bisogno!

A presto!


Posted by: admin

 

 

 

Cappello a tesa larga e mai senza occhiali da sole. Troppo diva? No! Semplicemente il miglior look da spiaggia per proteggere la delicatissima pelle del viso dai raggi solari e anche gli occhi; poi... certo, fare un po' le dive non è così male, soprattutto se ci permette di ritardare la comparsa delle temutissime rughe.

Ma non c'è abbigliamento che tenga e, quando il sole picchia forte abbiamo una sola grande amica: la crema solare. Durante la mia settimana di vacanze ho passato moltissime ore in barca per esplorare le diverse isolette dell'arcipelago Bacuit e le mie creme, una viso e una corpo, le ho sempre portate con me. Prima di uscire dal resort e più volte durante il giorno, la spalmavo su tutto il corpo o almeno sulle "zone critiche". Risultato? ...non mi sono bruciata nonostante una vacanza ad alto tasso di rischio per la pelle: tre escursioni in barca in tre giorni, kayak e ore a passeggiare su spiagge selvagge.

Ammetto che per anni ho avuto poca affinità con la crema solare, la nemica che non mi avrebbe mai permesso di raggiungere il colore che volevo...ma durante i miei ultimi viaggi mi sono resa conto che non solo non era come pensavo, ma che, rientrata dalle vacanze, l'abbronzatura era molto più "resistente" e ho ancora adesso le gambe di un bellissimo colore dopo solo cinque giorni di vacanza al sole.

Ma non è solamente  per evitare le scottature che dobbiamo proteggerci con una crema solare. I raggi UV infatti hanno sicuramente molti lati positivi: aiutano a sintetizzare la vitamina D, fanno apparire la nostra pelle più tonica e sicuramente un bel colore ci fa sentire più belle e sicure di noi ,anche se  i rischi e i lati negativi  di un'esposizione elevata non vanno sottovalutati: melanoma, essicamento cutaneo, colpi di sole...

Il consiglio degli esperti è sempre quello di iniziare con una crema a fattore di protezione 30 (SPF 30) o anche più alto se avete la pelle delicata o siete ai tropici...ma dopo qualche giorno potete poi usarne una a più bassa protezione (io non scendo mai sotto una 15!). Meglio una crema ad un olio?...si perchè di solito l'olio non ha un filtro molecolare adeguato e non idrata. Se poi vogliamo proprio fare le professional dell'abbronzatura "safe"  e proteggere al meglio la nostra pelle...allora usate una buona crema con fattore di protezione 15 anche in città, soprattutto nei mesi estivi! Io di solito uso un buon fondotinta con questo grado di SPF , ma la pelle del mio viso, molto delicata, mi impone di non abbassare mai la guardia!!!

Posted by: admin

Pronti...partenza...Paradiso!Eh si!...perché El Nido, sull'isola di Palawan nelle Filippine, dove sono stata di recente in vacanza è un posto splendido, che fronteggia un arcipelago di una bellezza incantevole: l'Arcipelago Bacuit.

Oggi vi parlo infatti di "come" preparare al meglio la vostra pelle e renderla incantevole con un trattamento semplice ma efficace per rendere migliore una vacanza come questa!

Perché la pelle ritrovi il tono e sia pronta a ricevere i raggi del sole bisogna esfoliare la superficie esterna con lo scrub per eliminare le cellule morte presenti sull'epidermide. La settimana prima di partire ho fatto uno scrub al  viso con un prodotto specifico di Acqua di Parma e due volte uno scrub corpo. La pelle del viso è delicata ed è molto importante scegliere un prodotto specifico e adatto, meglio se studiato per il proprio tipo di pelle e delle sue caratteristiche. In ogni caso, il viso non va esfoliato più di una volta la settimana ed io,ad esempio, che ho una pelle molto sottile, preferisco fare un trattamento scrub solo un paio di volte al mese. Il corpo invece possiede una pelle meno delicata che, tranne in casi particolari, può essere esfoliata una o due volte alla settimana.

I prodotti disponibili sul mercato sono davvero tanti, ma se avete eventualmente  problemi di circolazione vi consiglio uno scrub a base di sale grosso che aiuta a drenare i liquidi in eccesso e rende la pelle incredibilmente morbida! Io utilizzo quello "brandizzato" Collistar, ma le aziende di cosmetica che propongono prodotti per questo tipo di "specialty skin treatement" sono molte e potete trovarne per tutte le tasche! Anzi, se volete potete prepararne uno home-made a prezzi MOLTO accessibili e con pochi ingredienti! Zucchero, semi di orzo o mandorle tritate miscelate con crema detergente, miele o succo di lime o thè verde ad esempio...

In internet ci sono molte soluzioni se cercate digitando "Homemade scrub". Lo scrubbing giusto permetterà alla vostra pelle di abbronzarsi in modo più omogeneo, quindi non temete di farne uno anche durante le vacanze al mare, non laverete via l'abbronzatura come molti credono, ma la vostra pelle, più setosae pulita, accoglierà al meglio i raggi del sole.


Dopo l'esfoliazione effettuata  sulla pelle umida magari con un guanto adatto, con una bella doccia e una valigia piena di costumi da bagno, sarete pronte per il mare delle Filippine! Ma mi raccomando, non dimenticate crema solare e aloe vera!!

A prestissimo!