Un viaggio nel paese del Sol Levante non può che essere anche un percorso culinario. Una delle cose che non si può non notare è che i giapponesi,sia che stiamo mangiando spaghetti in brodo di carne o sushi con il salmone, vi abbinano sempre le alghe.

Un alimento ancora poco  utilizzato in Occidente e in particolar modo in Italia; ho scoperto pero' le molteplici proprietà nutritive delle alghe e una certa tradizione d'uso anche nella cucina del Nord Europa, dove le alghe vengono vendute normalmente al mercato del pesce, mentre in Italia sono distribuite in negozi specializzati e soprattutto tra gli scaffali dedicati alla cucina macrobiotica e per vegani.

Naturalmente ci sono moltissimi tipi di alghe, sia marine che di acqua dolce, che si differenziano a prima vista per il colore (brune come il fucus o verdi come l'Haematococcus ad esempio) e anche per le proprietà nutritive, ma parlando in generale questi vegetali hanno un'importante percentuale di proteine, iodio, ferro, potassio, calcio e fibre. Inoltre sono anche una buona fonte vitaminica e in particolare sono ricche della vitamina B12, una vitamina difficilissima da trovare negli altri vegetali; non si devono dimenticare poi le proprietà antiossidanti di molte molecole presenti nel loro ciclo biologico, frutto dell'evoluzione che ha visto  le alghe  sopravvivere e prosperare nelle condizioni ambientali piu' difficili (tra alta e bassa marea, in acque che possono variare di acidità ed esposte agli agenti atmosferici e alla radiazione solare diretta) proteggendosi proprio con i piu' potenti antiossidanti per difendere il loro patrimonio genetico dall'estinzione.

Le proteine che troviamo nelle alghe sono di origine vegetale e quindi facilmente assimilabili; proprio per la loro ricca presenza associamo spesso questo alimento esclusivamente alla dieta vegetariana. In realtà i principi nutritivi di questi vegetali sono importanti per la dieta di ciascuno di noi ed è importante sapere che, ad esempio, lo iodio contenuto nelle alghe è facilmente assimilabile dalla tiroide e quindi aiuta a stimolare il metabolismo contrastando le malattie correlate all'obesità (sono anche povere di calorie e grassi, mentre sono ricche di sostanze  che aumentano il senso di sazietà). Il pigmento della clorofilla verde, abbondante in quasi tutte le specie di alghe, aiuta a metabolizzare il ferro e ad assorbire il calcio.

Le alghe sono anche molto utilizzate nell'industria cosmetica e farmaceutica per le loro importanti proprietà disintossicanti e antiossidanti; proprietà salutistiche  ben note a noi di Nutrixant, che utilizziamo solo alghe naturali d'acqua dolce Haematococcus da sempre nei nostri integratori!